Dieta aloe vera: è possibile dimagrire in soli 9 giorni?

L’aloe vera è una pianta officinale dall’elevato potere curativo, che nei secoli è stata impiegata per il trattamento di numerose affezioni.

Il gel contenuto nelle foglie carnose, infatti, possiede intense proprietà idratanti e lenitive, ideali per il trattamento di ustioni, eczemi, morsi e punture d’insetti.

L’applicazione topica costante, nel caso di pelli impure, favorisce il decremento dell’acne, mentre nel caso di pelli mature schiarisce le macchie e riduce i solchi lasciati dalle rughe.

A queste applicazioni cutanee si associa l’ingestione del gel puro e diluito, spesso per favorire il dimagrimento e regolare il transito intestinale.

Come agisce il gel d’aloe sul metabolismo

L’aloe vera è capace di modulare il metabolismo glucidico, così da spingere l’organismo ad un calo ponderale. La perdita di peso si accompagna sempre al decremento dell’appetito, al lento svuotamento gastrico e ad un leggero effetto lassativo.
Tutta questa serie di variabili in gioco fa del gel d’aloe un mezzo per dimagrire rapidamente ma in modo sano, tanto che bastano soltanto 9 giorni per ritrovare la perduta silhouette.

Tipi di Aloe e campi di applicazione

Varia è la gamma di piante d’aloe coltivate in ogni angolo della terra, tutte simili tra loro nell’aspetto ma dissimili nelle proprietà.

La Barbadensis Miller (Aloe Vera), caratterizzata da foglie carnose, è forse la più famosa ed anche la più apprezzata. Può essere coltivata sia in giardino che in vaso, è ornamentale e richiede poche cure.

La varietà Arborescens, di dimensioni più contenute rispetto alla Miller, è ricca di antiossidanti e possiede pertanto un significativo potere disintossicante.

L’aloe Chinensis, che vanta un costo di mercato elevato ma proporzionale al potere terapeutico posseduto, viene inclusa in numerosi protocolli dalla medicina tradizionale cinese.

L’aloe Ferox, tipica delle regioni che si affacciano sul mediterraneo, possiede infine un importante effetto purgativo.

Dal momento che queste piante hanno campi d’applicazione dissimili, se non si possiede la giusta conoscenza delle stesse, è bene impostare il proprio programma di dimagrimento acquistando preparazioni pronte all’uso.

Proprietà e benefici che favoriscono la perdita di peso

dieta 9 giorni aloe veraChi segue un regime alimentare bilanciato, con un basso intake calorico per favorire la perdita degli accumuli adiposi, troverà giovamento dal consumo regolare di Aloe Vera.

All’interno degli estratti di questa pianta, infatti, sono presenti vitamine liposolubili ed idrosolubili, enzimi, sali minerali, acidi grassi essenziali, saccaridi, oli essenziali e saponina.

I fitocomplessi sono inoltre ricchi di collagene, mucillagini che incrementano i processi riparativi tissutali e polisaccaridi che migliorano l’attività macrofagica.

Per tale ragione, se all’assunzione di gel d’aloe si associa il trattamento topico con lo stesso prodotto, si perde peso senza danneggiare l’organismo e, soprattutto, si preserva l’elasticità cutanea messa a dura prova durante le diete.

Dosi consigliate e stile di vita

Chi assume preparazioni acquistate in farmacia o nei supermercati, deve attenersi alle dosi raccomandate sulle confezioni, che in genere oscillano tra i 40 ed i 60 ml giornalieri. Tali indicazioni devono essere seguite con il massimo rigore, pena l’insorgenza di crampi addominali, acidità gastrica e diarrea.

Questi effetti collaterali sono particolarmente temibili, poiché capaci d’interferire con il normale assorbimento dei farmaci. La naturale presenza di antrachinoni, specie chimiche che inducono la peristalsi, provoca lo svuotamento del lume intestinale, evento dal quale si può trarre giovamento applicando la giusta moderazione.

Un eccesso di elementi antrachinonici, infatti, può avere anche un effetto paradosso, con superproduzione di aldosterone e ridotta motilità intestinale. Fortunatamente, le preparazioni in commercio posseggono soltanto tracce di questi elementi lassativi, e sono pertanto sicure rispetto a quelle casalinghe.

Indipendentemente dalla fonte dalla quale si attinge, bisogna prestare attenzione al proprio stile di vita poiché l’assunzione del solo gel d’aloe non fa miracoli.

È necessario abbandonare regimi di sedentarietà, alimentarsi con prodotti freschi e possibilmente biologici, praticare un’attività sportiva ed evitare i fuori pasto.

Piano alimentare generico per dieta dei 9 giorni

Per ridurre i rotolini di troppo, snellire la figura e migliorare il proprio benessere, bisogna seguire un piano alimentare calibrato, associando ad esso il consumo regolare di aloe vera.

Premesso che una dieta precisa ed affidabile può essere impostata esclusivamente da personale medico qualificato, per intervalli di tempo ragionevolmente ristretti si possono seguire anche consigli alimentari generici.

Dalla dieta dei 9 giorni possono trarre beneficio non soltanto coloro i quali vogliono indossare il tubino di pizzo o il jeans aderente, ma anche tutti quelli che vogliono riabituare il proprio organismo ad un’alimentazione corretta.

All’interno del piano alimentare specifico, di fondamentale importanza è la colazione, che deve essere ricca di nutrienti ma povera di conservanti.

È quindi consigliabile il consumo di una spremuta, un centrifugato o una macedonia, abbinati ad un pezzo di torta alle carote e frutta secca, preferibilmente fatta in casa con ingredienti controllati e genuini.

Per il pranzo ci si può tranquillamente concedere una porzione di pasta integrale, condita con sugo fresco, verdure grigliate, un filo d’olio extravergine d’oliva e del buon formaggio grattugiato. La cena, invece, deve conciliare leggerezza e nutrimento, privilegiando carni e pesci accompagnati da verdure di stagione, insalata mista e pane ai cereali.

Fondamentale è poi la cottura delle pietanze, che può compiersi sia in forno che in padella, mentre l’aggiunta di oli deve avvenire esclusivamente a crudo. A questi tre pasti giornalieri è necessario addizionare anche due spuntini, uno a metà mattinata ed uno pomeridiano, utili per coccolarsi con della frutta fresca.

Il gel d’aloe può essere assunto sia poco prima dei pasti principali che subito dopo, ma è imperativa una concomitante idratazione con acqua minerale naturale, non inferiore ai 2 litri al giorno.

Chili persi e chili ripresi

Quando si segue una dieta troppo rigida, si può generare il fastidioso meccanismo a yo-yo, con il recupero della massa persa in un breve intervallo di tempo. Seguendo la dieta dei 9 giorni, che non prevede quantità preimpostate ma qualità dei cibi, il riacquisto dell’adipe viene contrastato dal minor appetito.

Di pari passo si assiste ad effetti ipoglicemizzanti ed ipocolesterolemizzanti, eventi capaci di proteggere l’integrità delle arterie e ridurre il rischio di patologia diabetica. Prediligere un’alimentazione priva di prodotti industriali diventerà un evento del tutto naturale ed il consumo di gel d’aloe si convertirà in un imprescindibile rituale di bellezza.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *