Cibi dimagranti autunnali: quali sono e come consumarli

L’autunno è arrivato e quale momento migliore dell’anno per rimettersi in forma dopo qualche stravizio estivo? I colori si fanno caldissimi in questo periodo e i prodotti della terra sono perfetti per smaltire qualche chilo di troppo e per depurare l’organismo in profondità.

Molti alimenti tipici della stagione autunnale, infatti, sono cibi dimagranti ideali, si tratta naturalmente soprattutto di alimenti vegetariani dalle proprietà benefiche per la salute e la forma fisica. Ma vediamo in dettaglio quali sono.

La frutta autunnale

A cominciare dall’uva, tipicamente autunnale, la frutta di questa stagione è molto bilanciata. Come sempre contiene degli zuccheri semplici, ma è un ottimo strumento di depurazione dell’organismo.

Il melograno è un frutto riscoperto negli ultimi anni e oggi davvero molto amato.
Esso contiene vitamina C e moltissimi antiossidanti e sali minerali, tra cui il calcio, il magnesio e il potassio.

Quindi, è ottimo per apportare anche un po’ di naturale energia nel corso della dieta e nei cambi di stagione. Perfetto come spuntino a metà mattina, ma anche da bere in un estratto rigenerante e super salutare.

Poi ci sono i due frutti invernali, ma che compaiono proprio in autunno, per eccellenza: le pere e le mele. La pera contiene molte fibre, ma in genere è anche molto dolce in bocca e dà un elevato senso di sazietà, nonostante sia un frutto ipocalorico, visto che ha soltanto 57 calorie in 100 grammi.

La mela è il frutto della salute: ipocalorica, dolce quanto serve, multi vitaminica. Ha inoltre un alto tasso di retinolo che aiuta a contrastare l’invecchiamento.

Una cosa da ricordare sempre quando si parla di frutta è che l’ideale sarebbe mangiarla con la buccia, visto che proprio lì si concentra la maggior parte dei principi attivi e delle vitamine, occhio soltanto alla provenienza, meglio essere sicuri che si tratti di frutta biologica e a chilometro zero.

Un altro frutto autunnale molto consigliato come cibo dimagrante sono i cachi.

Molto energetici e multi-vitaminici, i cachi sono l’ideale per perdere peso anche grazie alle proprietà diuretiche e drenanti che hanno.

Anche i kiwi sono perfetti per favorire il corretto transito intestinale, l’ideale da mangiare anche a colazione per cominciare leggeri la giornata, i kiwi contengono anche molta vitamina C e molte fibre.

La frutta secca

dimagrire autunno cibiVia libera, poi, alla frutta secca tipica della stagione, a cominciare dalle noci, ricche di grassi buoni, che aiutano a ricaricare le energie durante la giornata e dall’alto potere saziante.

Anche le castagne vanno benissimo perché fonte di energia, fibre e potassio e un po’ lassative.

Occhio però alle calorie, se inserite in una dieta dimagrante, andranno mangiate lesse e per far funzionare bene gli amidi che contengono vanno cotte molto bene e masticate a lungo.

La verdura autunnale

In generale largo alla verdura a foglia verde, dalle proprietà antiossidanti contro l’invecchiamento, ricca di fibre, vitamine e acqua. Le verdure hanno un alto potere saziante e andrebbero consumate dopo la cottura a vapore, che consente di salvaguardare tutti i principi attivi. Ma vediamo in dettaglio.

Una delle meraviglie della stagione fredda è la ricca scelta che si torna ad avere in termini di vegetali. A cominciare dalla barbabietola, una verdura spesso trascurata ma dalle mille potenzialità benefiche per la dieta.

La barbabietola non ha grassi, è fatta soprattutto di acqua e per questo è decisamente ipocalorica, soltanto 84 calorie su 100 grammi.

Contiene inoltre molte fibre, dando così quel senso di sazietà fondamentale in una dieta dimagrante, inoltre è ricca anche di antiossidanti per contrastare l’invecchiamento cutaneo e cellulare. Poi ci sono i broccoli, che arrivano nell’orto a ottobre e ci accompagnano per tutto l’inverno.

Ricchissimi di sali minerali, tra cui ferro e potassio indispensabili per il nostro corpo, e di fibre.
I broccoli sono il cibo dimagrante per eccellenza grazie alle pochissime calorie che contengono, solo 34 su 100 grammi.

Ottimo! Anche il cavolfiore è consigliatissimo in una dieta, perché è ricco di fibre, vitamina C e decisamente ipocalorico.

Inoltre viene considerato un cibo capace di accelerare il metabolismo, quindi lo si può abbinare a un carboidrato così da ridurre l’apporto calorico complessivo. Anche i funghi vanno bene, sono ricchi di acqua e di potassio e aiutano il corpo nella depurazione naturale delle tossine.

I porcini, in particolare, sono ricchi anche di proteine: un porcini alla piastra equivale a una bistecca, provare per credere! I carciofi, disponibili da novembre in poi, sono importantissimi per il corretto apporto di ferro nella dieta, sono inoltre leggerissimi e possono essere cotti in molti modi golosi.

Poi c’è la zucca, la regina di Halloween, ricca di beta carotene ma ipocalorica. Perfetta al forno o per un risotto leggero, naturalmente senza burro. La zucca è molto ricca di vitamina A che contrasta l’infiammazione alle vie respiratorie.

La sua polpa e il suo succo, inoltre, hanno un elevato potere diuretico e se si ricava l’estratto dalla zucca, combinato con il latte, aiuta moltissimo contro eventuali disturbi dello stomaco e contro problemi alla prostata.

I legumi

Sostituire la pasta con i legumi, molto più salutari. I fagioli, ad esempio, sono ricchi di fibre e l’apporto glicemico è ridotto rispetto alla pasta e al pane.

Perfette le lenticchie, ipocaloriche e senza grassi, a condizione che in cottura non vengano aggiunti altri alimenti. Contengono molte fibre e gli isoflavoni, che contribuiscono alla depurazione del nostro organismo.

Occhio ai ceci che sono i legumi che contengono più calorie in assoluto, non bisogna eliminarli ma mangiarne una quantità appropriata.

Anche la soia è ottima, in quanto contiene due proteine che combattono la tendenza ad accumulare grassi e difendono dalle infiammazioni in modo del tutto naturale.

Attenzione, naturalmente, alla provenienza della soia, che si tratti di semi, di latticini o di qualsiasi altri cibo a base di questo ingrediente naturale.

Qualche curiosità

Sono moltissimi, come abbiamo visto, i cibi dimagranti autunnali. Ci sono poi delle chicche, chiamiamole così, che non possiamo inserire tra gli alimenti veri e propri, ma che, se inseriti in una strategia dimagrante, aiutano tantissimo.

Ad esempio il sedano, da mangiare a crudo o da inserire in una bella centrifuga detox, che è uno degli alimenti perfetti per depurare e nello stesso dare una bella spinta al metabolismo. Ottimo salva pancia nella dieta.

Anche i semi di zucca rappresentano un’idea per un break spezza fame nutriente e privo di grassi e calorie. Li possiamo anche cuocere un po’ al forno per renderli più gustosi.

Se siamo amanti delle patate, poi, meglio preferire quelle dolci che sono meno caloriche e contengono molte più fibre. Per chi, poi, non riesce proprio a fare a meno dell’amata pastasciutta, ci sono alternative naturali, dagli spaghetti di riso fino a quelli di soia, passando per quelli vegetali a base di zucchine, carote o zucca.

Infine, l’ultimo consiglio: abbiniamo sempre i cibi dimagranti con del sano movimento e uno stile di vita corretto, alimentazione, sport e meno stress e i chili spariranno.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *