I rimedi naturali e fai da te per combattere l’influenza

Combattere i sintomi dell’influenza: i rimedi naturali

Con l’arrivo delle temperature più fredde, irrimediabilmente anche i primi malanni di stagione non tardano a farsi vivi.

Febbre, infiammazioni alla gola e, più in generale, le sindromi influenzali rappresentano una infezione batterica – o virale – esponenzialmente in crescita in questo periodo dell’anno; diventa quindi fondamentale adottare alcuni piccoli accorgimenti per cercare innanzitutto di prevenirne l’insorgenza e poi di lenirne i sintomi, che a volte possono rivelarsi davvero fastidiosi e invalidanti.

Un errore spesso commesso da chi si ammala di influenza è quello di iniziare a riempirsi di farmaci di ogni genere, per cercare di fermare il decorso della malattia ma, prima di arrivare ad adottare terapie di tipo farmacologico, le cure naturali costituiscono una reale alternativa e sono moltissime; queste derivano spesso da tradizioni antiche e consolidate da generazioni, grazie alle quali è possibile contrastare i sintomi dell’influenza e renderli maggiormente sopportabili per tutto il decorso della malattia.

Nei casi in cui i sintomi si fanno gravi al punto da rendere difficoltoso il riposo, può diventare davvero difficile tornare in salute in breve tempo e i sintomi dell’influenza, se non ben curati, possono protrarsi per diverso tempo nel corpo.

I rimedi naturali e fai da te contro i sintomi dell’influenza

I suffumigi
Un toccasana contro il raffreddore e le congestioni nasali è costituito dai suffumigi, che si effettuano attraverso l’inalazione di vapore con l’aggiunta di essenze balsamiche.

Per prepararlo occorrerà mettere a scaldare una pentola con abbondante acqua e aggiungere l’essenza scelta una volta che questa sarà giunta ad ebollizione.

Al travaso in una bacinella capiente, i vapori inizieranno a sprigionarsi. A quel punto basterà inalarli avvicinandosi alla bacinella e coprendo la testa con un asciugamano.

Sciacqui con miele e limone
raffreddore cure naturaliQuesto rimedio è particolarmente indicato quando ad insistere tra i sintomi dell’influenza c’è anche un fastidioso mal di gola. Effettuare degli sciacqui con acqua, il succo di un limone spremuto ed una goccia di miele può alleviare la sensazione di bruciore.

Il limone è un potente antibatterico naturale, mentre il miele contribuisce a lenire le irritazioni della gola.

Latte caldo
È probabilmente uno dei rimedi naturali più diffusi e conosciuti. Preparare una tazza di latte caldo quando si manifestano i primi sintomi dell’influenza e berla prima di coricarsi aiuta a combattere la malattia.

Il latte con le sue importanti proprietà nutritive contribuisce a dare al corpo il sostegno necessario per debellare in fretta il virus, mentre il calore della bevanda ha un’azione corroborante dell’organismo. Si possono aggiungere due cucchiai di miele.

Impacchi acqua e aceto
All’influenza spesso si associano gli stati febbrili, che in alcuni casi possono rendere più difficile per l’organismo debellare il virus. Per combattere la febbre un rimedio antico è costituito dagli impacchi con l’aceto.

Per prepararli basterà munirsi di alcuni fazzoletti di cotone e di un po’ d’acqua fresca, nella quale versare qualche goccia di aceto. Una volta bagnato il fazzoletto, sarà possibile applicarlo sulla fronte o sui polsi, per dare sollievo all’organismo.

Gli infusi di zenzero
Lo zenzero è una radice naturale potentissima e ricca di proprietà curative. Esercita un’azione riequilibrante delle funzioni intestinali e aiuta il benessere articolare.

È possibile preparare una bevanda facendo bollire in acqua calda lo zenzero pelato e tagliato.

L’infuso è un tonico dal sapore molto particolare, in grado di rinvigorire l’organismo e combattere il virus influenzale grazie alla sua azione antibatterica.

L’aglio
A molti sembrerà una cosa disgustosa, ma masticare degli spicchi d’aglio, soprattutto prima di andare a dormire, aiuta l’organismo a regolare le funzioni cardiovascolatorie ed esercita un’azione antipiretica, aiutando a gestire la febbre se presente.

All’aglio, se il sapore appare troppo spiacevole, è possibile aggiungere un cucchiaino di miele, che esercita un’azione lenitiva.

I comportamenti da adottare per favorire la ripresa del corpo dall’influenza
Per fare in modo che il virus abbandoni definitivamente l’organismo, è necessario osservare un periodo di assoluto riposo per consentire al corpo di combattere la malattia senza affaticarlo.

Altrettanto importante è osservare un’alimentazione leggera ed equilibrata, ricca di alimenti facilmente digeribili e vitamine.

Durante la malattia è importante assumere zuccheri e vitamina c ed è possibile farlo integrando più frutta nella propria dieta.

L’importanza della prevenzione

Come in molti altri casi, l’azione preventiva è fondamentale per cercare di ridurre al minimo le possibilità contrarre l’influenza e doverne subire il decorso.

Iniziare ad assumere subito dopo l’estate degli integratori a base di pappa reale o propoli può aiutare a rafforzare il sistema immunitario, responsabile della risposta dell’organismo alle infezioni.

Anche se questo genere di terapie preventive possono ridurre di molto la possibilità di ammalarsi, è importante iniziare la fase di prevenzione quanto prima è possibile dal momento che il rischio di ammalarsi è concreto; in caso contrario, quando a prevalere è l’infezione e la risposta del corpo non è adeguata, la terapia da adottare potrà tenere maggiormente conto dello stato del paziente, che a sua volta si impegnerà a segnalare allo staff della struttura di ricovero tutte le anomalie nel trattamento che ha riscontrato.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *