Quali sono i rimedi fai da te per rinforzare unghie e capelli?

Perché unghie e capelli diventano fragili

Spesso capita di notare che le unghie siano diventate fragili, si sfaldano e si piegano, spezzandosi al minimo contatto.

Lo stesso può accadere con i capelli, che possono risultare spenti, sfibrati, e cadere o spezzarsi nella spazzola o durante lo shampoo. In entrambi i casi, le cause possono essere numerose, ma molti sono gli accorgimenti ed i rimedi naturali da mettere in atto per rinforzarli.

Per le unghie, oltre a carenze di elementi nutritivi, come in caso di diete e di assunzione non sufficiente di alcuni nutrienti, spesso la fragilità è causata da alcune cattive abitudini: l’impiego a sostanze aggressive, come i solventi per lo smalto o gli smalti stessi, o l’applicazione e soprattutto la rimozione di smalti semipermanenti e colate in gel.

Spesso infatti per la loro rimozione vengono impiegati solventi particolarmente aggressivi. Nel caso invece della rimozione mediante limatura o l’impiego di una fresa, si può andare a creare un’abrasione sulla parte superiore dell’unghia, che risulterà quindi assottigliata.

Anche nel caso dei capelli fragili una causa può essere l’assunzione non sufficiente di nutrienti, alcuni dei quali sono necessari per costituire la fibra del capello stesso. Ma anche l’uso di detergenti aggressivi, l’uso ma soprattutto l’abuso di asciugacapelli e piastra a temperature elevate e fermagli troppo stretti, possono compromettere l’integrità dei capelli.

Prendersi cura di capelli ed unghie con l’alimentazione

rimedi fai da te unghie e capelliIl primo passo per rimediare alla fragilità di capelli ed unghie è quindi sicuramente essere attenti a quello che mettiamo in tavola: molti alimenti infatti contengono vitamine e sali minerali fondamentali per la salute di capelli ed unghie.

Tra gli alimenti da preferire vi sono prima di tutto frutta e verdura: le carote ad esempio sono ricche di vitamina A, che aiuta a rigenerare il capello e le unghie.

Tutte le verdure a foglia verde, come spinaci, broccoli, scarole, bietole e cicoria contengono sali minerali che aiutano la rigenerazione cellulare anche in capelli ed unghie, e ne prevengono quindi l’indebolimento.

I frutti di mare sono ricchi di zinco e di ferro, la cui carenza si può manifestare proprio con un’indebolimento delle unghie e dei capelli.

Bisogna inoltre aumentare il consumo di cereali integrali, che contengono sali minerali, in modo particolare il miglio è ricco di proteine, antiossidanti e vitamine.

La frutta secca a guscio, come mandorle e noci, è ricca di omega-3 ed antiossidanti così come il salmone, mentre i legumi contengono proteine e sali minerali, e sono ricchi di biotina, una vitamina che aiuta a far crescere i capelli forti e sani. Anche le uova sono un’ottima fonte di biotina, vitamina B12, ferro e calcio, ed il loro consumo può quindi aiutare a rinforzare unghie e capelli.

Rimedi naturali per unghie e capelli fragilità

Oltre che dall’interno, possiamo migliorare la struttura di capelli ed unghie anche con rimedi naturali da applicare esternamente.

Un ottimo rimedio è ad esempio spalmare sulle unghie alcune gocce di limone, anche in combinazione con l’olio di cocco.

L’olio di argan è noto per la sua capacità di migliorare la resistenza delle unghie e migliora anche l’idratazione della pelle. Bisogna poi ricordare di mantenere una buona idratazione delle unghie, ed in questo caso il prodotto naturale più indicato è l’aloe vera.

L’aceto di mele è ricco di vitamine ed antiossidanti: si possono tenere le dita immerse in una ciotola con aceto di mele ed acqua per alcuni minuti per ottenere unghie più forti.

Quando le unghie risultano fragili, sottili e si sfaldano, è consigliabile evitare l’uso di smalti e gel semipermanenti per lasciar traspirare l’unghia. Se proprio non se ne può fare a meno , meglio optare per una base trasparente rinforzante, da rimuovere con solventi delicati a base di oli naturali.

Per i capelli sono molto utili gli impacchi a base di oli naturali: l’olio di oliva ad esempio è ricco di vitamina E, e rende i capelli nutriti e lucidi e ne contrasta la caduta.

Questi oli possono essere tenuti in posa anche per alcune ore: avvolgendo i capelli in una cuffia o in un asciugamano si otterranno i benefici maggiori. È anche possibile mischiare olio di cocco, di ricino e di mandole in parti uguali per ottenere un impacco molto nutriente.

Massaggiare per 10 minuti il cuoio capelluto con succo di mela prima dell’ultimo risciacquo contribuisce a rendere i capelli sani e corposi.

Allo stesso modo può essere applicato anche un impacco a base di yogurt e fondi di caffè: lo yogurt con i suoi grassi nutre i capelli in profondità rendendoli forti brillanti, mentre la caffeina migliora il microcircolo a livello del cuoio capelluto e permette quindi un maggiore nutrimento del capello; i fondi di caffè possono essere sostituiti con una banana schiacciata, che rende brillanti anche i capelli più sfibrati e aridi.

Infine, spesso i capelli risultano sfibrati ed opachi a causa del calcare dell’acqua del rubinetto.

Per evitare che questo resti sui capelli rendendoli spenti ed appesantendoli, è possibile effettuare un ultimo risciacquo con acqua minerale o distillata.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *