Perché la pelle si screpola? Consigli e rimedi

La pelle screpolata è un problema che si afferma soprattutto nelle stagioni fredde. Con l’inizio dell’inverno, capita spesso sulle mani si formino dei solchi, equivalenti a dei tagli, soprattutto sulle mani e sul viso, che al tatto possono essere fastidiosi, e quando la pelle viene tirata possono addirittura provocare dolore.

I motivi possono essere molteplici, i rimedi sono semplici e spesso efficaci, ma siccome a volte è meglio prevenire che curare, ecco alcuni piccoli accorgimenti che potete prendere per evitare di dover affrontare il problema.

Innanzitutto, mantenete sempre la pelle ben idratata, quindi bevete tanto e consumate una buona quantità di frutta e verdura, che oltre a contenere la giusta dose di acqua, possono avere anche le vitamine adatte per mantenere la pelle di un bel colore e non esposta alla secchezza.

crema pelle screpolataDetto questo, potete provare a usare delle creme idratanti, almeno due volte al giorno (mattina e sera), evitate di esporvi a fonti di calore troppo elevato e poi di uscire al freddo: il continuo sbalzo termico priva la pelle del suo strato protettivo, così come la doccia fatta con acqua troppo calda o il clima in casa superiore ai 18/19 gradi.

Se tutto questo non funziona, il problema potrebbe essere più profondo, magari una predisposizione genetica, magari il fattore età avanzata o un’alimentazione scorretta: per la terza ipotesi, ingerire grosse quantità di caffè o alcol diminuisce la morbidezza della pelle, esponendola al rischio secchezza e conseguente screpolatura.

Per il viso, ci sono rimedi naturali molto apprezzati: maschere detergenti composte da frullati di frutta e panna (soprattutto mele e pere), oppure sieri al latte e malva che, tenuti in frigo e applicati sul viso un paio di volte a settimana, rinvigoriscono la vostra pelle.

Un’altra applicazione da viso molto utilizzata è la crema ottenuta schiacciando una banana e aggiungendolo una spruzzata di limone e un paio di cucchiaini di olio. Dopo averla fatta riposare per qualche minuti, basterà applicare sul visto, per sentirne l’effetto rinvigorente

Per quanto concerne le mani e il corpo, i rimedi migliori e con più effetti visibili sono le creme idratanti, soprattutto all’olio di mandorla: bisogna applicare le creme la mattina appena svegli e la sera prima di andare a dormire, l’effetto sarà quasi immediato.

Non sarebbe male anche utilizzare creme esfolianti, per liberarsi delle cellule morte e per rendere la pelle liscia ed elastica, e soprattutto bisogna avere grande cura di se stessi, perciò bisogna lavarsi, in modo che la pelle sia sempre pulita: un errore comune, però, è quello di lavarsi troppo e con troppi prodotti forti, che eliminano gli oli essenziali che proteggono la pelle, esponendola così alle screpolature.

Le labbra, invece, sono un discorso a parte: anch’esse soffrono della disidratazione dell’organismo e della cattiva alimentazione, ma è più facile l’esposizione alle intemperie della natura; mentre le mani e il viso si possono nascondere più facilmente al vento forte e freddo, le labbra sono spesso una parte del corpo che vi è parecchio esposta, e così il vento prosciuga l’umidità delle labbra, rendendole secche e screpolate.

Forse, è la parte del corpo dove la screpolatura fa più male, perché basta semplicemente sorridere o fare un movimento brusco mentre si mangia per far uscire sangue e riaprire i tagli.

Il classico ‘rimedio della nonna’ è l’acqua mischiata a un sale estratto dalle alghe, da tamponare sulle labbra per una manciata di volte al giorno, quando se ne sente il bisogno. Una soluzione più classicheggiante è sicuramente il burro cacao.

In generale, comunque, se il problema è dovuto alla cattiva alimentazione, non serve seguire diete strampalate o mangiare solo determinati cibi. Basta integrare nei vostri pasti quotidiani elementi come la frutta (soprattutto arance e mele), il pesce, i cereali integrali, diminuire le dosi di caffè e alcol quotidiane, bere almeno due litri d’acqua e non pasticciare troppo tra un pasto e l’altro.

Se questi piccoli, banali accorgimenti, che non sconvolgeranno assolutamente le vostre vite, non dovessero funzionare, e la screpolatura dovesse durare più di qualche settimana, allora il consiglio spassionato è quello di farsi visitare da un esperto del settore, magari un dermatologo, ma anche il vostro dottore di fiducia, se non si tratta di un problema troppo esteso o grave.

Ricapitolando, in conclusione, se il vostro non è un problema cronico dovuto alla genetica, potete prendere tantissime precauzioni per evitare il presentarsi della questione, soprattutto se sapete di essere soggetti particolarmente a rischio.

Anche una volta contratto il problema, comunque, i rimedi naturali ed economici sono alla portata di tutti quanti, bastano veramente delle soluzioni di acqua mischiata a qualche sale, o dei frullati di frutta/verdura applicati alla pelle, per vedere immediatamente dei netti miglioramenti.

E, se tutto questo non dovesse bastare, i farmaci naturali, gli oli, le erbe, non sono da considerarsi come i tradizionali farmaci di cui tanti diffidano, ma sono terapie del tutto naturali che in breve tempo vi faranno passare i dolori causati da un danno come le screpolature che, sebbene possano sembrare banali, possono essere molto, ma molto fastidiose.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *