I migliori trattamenti di bellezza per i piedi

Il piedistallo del corpo umano

I piedi sono una parte del corpo troppo spesso ingiustamente trascurata: eppure sono loro il vero sostegno del nostro corpo, la parte più sollecitata dal movimento e i cui stimoli si riflettono sull’intero organismo.

Dovremmo quindi ricordarci un po’ più spesso di loro, garantendogli i giusti accorgimenti per mantenerli sani e in forma. Non è infatti un solo fatto di estetica: se trascurati, a lungo termine si può andare incontro a dolori e problematiche più serie dei semplici calli o duroni, tanto da riflettersi sulle altre parti del corpo che sui piedi fanno affidamento.

Qualsiasi medico potrà confermarvi che camminare appoggiando correttamente il piede e indossare scarpe ergonomiche, non troppo strette o dal tacco troppo alto, incide positivamente sulla salute generale e sulla qualità della vita.

Principali problematiche

I piedi posso presentare numerosi problemi, sia estetici che funzionali. I più comuni sono sicuramente pelle screpolata, accompagnata dai duroni, calli e vesciche.

Tali inconvenienti non incidono solo sulla bellezza del piede, da affrontare prima dell’estate per poter sfoggiare unghie curate nei nuovi sandali, ma anche sulla sua salute.

Non bisogna trascurare i piedi durante tutto l’anno, poiché un durone lasciato crescere, un callo doloroso, influisce sul nostro modo di appoggiare il piede, di camminare, e si ripercuote perciò sulla nostra salute generale.

Un piede sano e bello è un piede che funziona bene, che ci accompagna in giro per il mondo con vigore. Ma come affrontare i problemi che ogni giorno minano il nostro piedistallo?

Semplicemente dedicando ai piedi la stessa attenzione che dedichiamo alle altre parti del corpo, prendendoci cura di loro ogni giorno, coccolandoli con oli naturali e massaggi, usando all’occorrenza i rimedi della nonna e ricordandoci che per i problemi più o meno importanti ci sono professionisti su vari livelli che fanno al caso nostro, dall’estetista al podologo.

I piccoli gesti di ogni giorno

Sono le attenzioni quotidiane o settimanali che tutti possiamo dedicare ai nostri piedi, con ingredienti 100% naturali e presenti in tutte le case.

bellezza e salute piediInnanzitutto mai sottovalutare l’importanza di un pediluvio caldo: tenere in ammollo i piedi in acqua calda, con abbondante sale grosso, è un gesto confortante alla fine di una lunga giornata di lavoro, soprattutto se si è stati tutto il tempo seduti, una coccola che più di tutto può aiutarvi a riattivare la circolazione, mantenere la pelle morbida e facile da esfoliare.

Non si tratta di uno sforzo epico, basta mettersi comodi e rilassarsi. Se poi si aggiungono qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di rosmarino, si andranno a sommare tutti gli effetti benefici disinfettanti che tali piante officinali possono offrire nella cura della pelle, essendo dei potenti antibatterici, e sprigionando profumi rilassanti.

Il pediluvio è infatti anche un momento defaticante, che scioglie i muscoli e le tensioni.
Dopo il pediluvio è buona norma utilizzare la pietra pomice, o i roller appositi che si possono trovare in commercio: sfregando delicatamente le zone più dure del piede, si andrà a eliminare la pelle morta che rischia di compattarsi e sfociare in dolorosi duroni.

Successivamente, si dovrebbe massaggiare la zona con creme idratanti (ce ne sono di tipi appositamente studiati per una zona così bisognosa di attenzioni, dalle creme al talco che regolano la sudorazione a quelle in grado di riattivare la circolazione basandosi su un alternarsi dell’effetto caldo-freddo) o con oli naturali, facendo un po’ di pressione e con movimenti circolari.

I rimedi della nonna: veri e propri trattamenti spa

Per quanto riguarda le preparazioni da fare in casa, le più facili da realizzare sono le creme esfolianti. Basta infatti utilizzare dello yogurt o del miele, ad alto potere nutritivo, mescolato con zucchero grezzo di canna, per ottenere un composto dall’effetto scrub delicato.

Altro impacco formidabile si può realizzare con le banane: una volta ridotte in poltiglia, vanno applicate sui talloni puliti, lasciando in posa il tutto per almeno quindici minuti.

Ma il prodotto casalingo per eccellenza è l’olio d’oliva, che con il suo potere nutriente è il rimedio della nonna per eccellenza per avere piedi morbidi e idratati. Ma non solo: unito a qualche goccia di limone sarà decisivo nel combattere i cattivi odori, grazie al potere antisettico dell’acido citrico.

Inoltre, se vi sentite particolarmente in vena di creare e sperimentare, potete provare ad utilizzare gli altri oli essenziali (tra cui eucalipto, timo, mandorle) in abbinamento a prodotti dal potere esfoliante, come il sale o i gusci di mandorle tritati, o ancora sabbia e rosmarino essiccato, mantenendo l’accortezza di unire sempre prodotti grassi e nutrienti a sostanze che asportano la pelle morta.

Ogni tanto poi, senza nulla togliere ai rimedi della nonna, è buona norma affidare i propri piedini a un professionista: tante problematiche, come verruche o altre affezioni, potrebbero rimanere ai nostri occhi inesperti silenti e non viste per molto tempo, esplodendo poi con effetti sicuramente indesiderati.

Gli esercizi utili e piccoli accorgimenti

Anche i piedi hanno bisogno di un’adeguata ginnastica per mantenersi in forma. Camminare sulle punte è un ottimo per riattivare la circolazione periferica delle dita, spesso immobili e costrette nelle scarpe scomode.

Anche far rotolare un oggetto sotto i piedi, come una pallina da tennis, in senso rotatorio e poi avanti e indietro, è un ottimo modo per rilassare i muscoli e i legamenti, effettuando un massaggio completo e profondo, unendovi delle leggere pressioni con le dita e aumentando l’intensità dei movimenti.

Anche il massaggio manuale è una pratica che bisognerebbe rendere quotidiana: la pianta del piede è una parte nevralgica, e stimolarla con movimenti adeguati permette un rilassamento istantaneo.

Basterebbe infatti passare i pollici con un po’ di pressione per avere un immediato sollievo, partendo dai talloni per arrivare fino alle dita.

Non bisogna poi dimenticare alcuni piccoli accorgimenti che riducono i rischi connessi a questa parte del corpo fondamentale. Innanzitutto occorre tenere i piedi sempre asciutti; dopo il bagno è bene asciugare lo spazio tra le dita per evitare l’insorgere di micosi fastidiose.

Usare scarpe e calze traspiranti faciliterà il compito; inoltre, a volte basta un uso regolare del talco, anche mentolato, per avere piedi sempre freschi.

Tagliare le unghie regolarmente permette poi di non incappare in infezioni fastidiose qualora si incarnissero; anch’esse infatti fanno parte del piede, e dobbiamo prendercene cura al pari del resto.

Se non si è pratici dell’operazione il consiglio è quello di rivolgersi all’estetista.
Durante la pedicure fatta in casa infatti si rischia di fare danni seri dovuti alla poca dimestichezza con le forbici o anche solo alla poca visibilità che si ha dalla propria prospettiva.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *