Allenarsi a casa: benefici e risultati

Allenarsi a casa: pro e contro

Per mantenerci in forma e sentirci a proprio agio con il nostro organismo è impensabile non praticare della sana attività fisica, almeno due o tre volte a settimane.

Certo, l’iscrizione in palestra ha un costo e non tutti possono permettersi un lusso del genere.

Una valida alternativa potrebbe essere quella di praticare sport all’aria aperta ma per i più pigri o per coloro che vivono in grandi città, lontani da spazi verdi, anche questa soluzione potrebbe apparire poco fattibile.

E allora, come fare per mantenersi in forma in questi casi? Allenarsi in casa potrebbe costituire un’alternativa valida?

La risposta è dipende. Uno degli aspetti negativi di questa eventualità risiede nel fatto di non avere una guida o comunque una persona che ci sproni a seguire il vostro piano di allenamento.

Se siamo persone caparbie e fermamente decise a perde peso, probabilmente non avremo problemi. Ma se siamo pigri e necessitiamo di continui stimoli, la strada potrebbe essere in salita.

Una buona soluzione in questi casi potrebbe essere quella di allenarsi in compagnia di un personal trainer virtuale. Su youtube esistono una lunga serie di video in cui personal trainer professionisti mostrano i propri piani di allenamento, motivando gli spettatori.

Superato questo problema, altri possibili dilemmi che affliggono chi vuole iniziare ad allenarsi in casa, riguardano il come allenarsi e gli attrezzi da utilizzare.

Questi aspetti li analizzeremo nei prossimi paragrafi. Ciò che va immediatamente fissato in mente è che un buon allenamento casalingo può davvero sostituire quello in palestra. L’importante è essere costanti e motivati.

Gli attrezzi più efficaci per un sano allenamento casalingo

fare sport a casaPrincipalmente sono tre gli attrezzi maggiormente utilizzati per allenarsi in casa, ovvero la cyclette, il tappetino per gli addominali ed il tappeto magnetico.

Tuttavia, gettarsi su attrezzi costosi può rappresentare un grande effetto boomerang. Se non si riesce ad essere costanti, si rischia di buttare all’aria considerevoli quantità di denaro.

Ciò che molti ignorano è che l’ambiente domestico nasconde tanti attrezzi da palestra, a basso costo e con un’elevata resa in termini di risultati ottenibili.

Le bottiglie d’acqua possono rappresentare una valida alternativa ai manubri da palestra, ad esempio, così come una sedia o il manico di una scopa.

A prescindere dagli attrezzi, comunque, l’importante è allenarsi circa 45 minuti, per tre volte a settimane. Una camminata veloce all’aria aperta una volta a settimana, per un’oretta, non è da disdegnare. In questo modo andremo a stimolare il metabolismo, cosa che non fa mai male.

Altro elemento da non sottovalutare è la musica che può aiutare a mantenere un buon ritmo durante la seduta di allenamento domestico.
Dopo ogni allenamento è buona regola annotarsi gli esercizi effettuati, in modo tale da variare nella seduta successiva.

Anche registrare i propri traguardi può rappresentare un ottimo modo per auto motivarsi e per tenere traccia dei risultati raggiunti nel tempo.

Le tipologie di allenamento in casa: risultati raggiungibili

Il tipo di allenamento da poter effettuare nel proprio ambiente domestico varia a seconda dei risultati che vogliamo raggiungere e dalle attrezzature di cui disponiamo.

Potremmo disporre di attrezzature specifiche come panche, cyclette e tapis roulant. In questo caso avremo a disposizione una vera e propria palestra in casa con la possibilità di ottenere ottimi risultati.

Altra tipologia rientra nella categoria della ginnastica dolce, adatta per chi intende rafforzare le articolazione ed allenarsi con ritmi non eccessivamente elevati. Parliamo dunque di un tipo di ginnastica adatta a chi non è allenato o chi non ha intenzione di sottoporsi ad intensi piani di allenamento.

Se seguiti con costanza, anche gli allenamenti di ginnastica dolce in casa possono produrre risultati più che soddisfacenti.

La storia cambia se disponiamo di attrezzature specifiche come manubri o bilancieri. In questo caso potremmo andare ad allenare numerose fasce muscolari come se fossimo in una normale palestra.

Infine, è possibile optare per la ginnastica a corpo libero con l’ausilio di alcuni attrezzi come elastici, corde o palle mediche. Questo tipo di allenamenti dovrebbe avere una durata di almeno un’ora ed ha come obiettivo principale quello di dimagrire e tonificare.

Ognuna delle tipologie di allenamento citate può essere integrata con l’altra. Più l’allenamento domestico sarà variegato, maggiori saranno i risultati.

Questo perché variando settimanalmente o mensilmente l’allenamento andremo ad allenare il nostro organismo in maniera più efficace, simulando anche quello che accade in una normale palestra.

Allenarsi con gli stessi esercizi per mesi e mesi può essere controproducente. Quando il corpo si abitua a determinati movimenti o è particolarmente allenato su alcune fasce muscolari è bene modificare il piano di allenamento.

Pianificare il proprio allenamento casalingo

Prima di iniziare ad allenarsi in casa è essenziale assicurarsi di conoscere alla perfezione i movimenti corretti da eseguire.
Non avremo un personal trainer che ci corregga la postura ma dovremo essere in grado di farlo in autonomia assoluta.
Detto questo è opportuno stilare su carta il nostro piano di allenamento, tenendo traccia dei risultati raggiunti.

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *