Gli alimenti più ricchi di calcio

Mangiare bene per stare bene: l’importanza del cibo
Il cibo ha da sempre costituito uno degli elementi fondamentali della vita degli esseri umani. Esso infatti rappresenta il motore dell’esistenza in quanto senza cibo non è possibile vivere. Negli ultimi tempi però, sia per moda che per motivi realmente salutari, l’attenzione posta su ciò che si mangia è aumentata sensibilmente.

Non a caso si sono sviluppate fazioni contrastanti che prediligono un modo di mangiare rispetto ad un altro e che sostengono diverse tesi. Ancora oggi però non è chiaro quale sia la scelta più giusta da fare.

Ciò che invece è assolutamente indiscutibile e che tutte le scuole di pensiero affermano è che per stare bene con se stessi e con il proprio corpo bisogna imparare a mangiare in modo sano ed equilibrato.

Ciò non vuol dire fare la fame o privarsi di qualcosa ma piuttosto il contrario: bisogna infatti assumere tutti i nutrienti necessari al corpo umano per poter essere in forma. Uno degli elementi che non può assolutamente mancare in un regime alimentare corretto è il calcio.

Calcio: che cos’è e perché assumerlo

Il calcio costituisce indubbiamente uno degli elementi del corpo umano che si trova in maggiore quantità. Generalmente esso è situato in larga misura nelle ossa mentre solo una minima parte si trova nei tessuti molli.

Il calcio inoltre è sicuramente un minerale fondamentale per l’uomo in quanto esso è necessario per il mantenimento delle ossa e dello scheletro.

Per tale ragione è assolutamente consigliato assumere la giusta quantità di calcio ogni giorno. Essa può variare da persona a persona in base ad alcuni differenti fattori come ad esempio l’età, il sesso, la corporatura, la presenza di malattie oppure la gravidanza e l’allattamento.

Solitamente però è opportuno assumere una maggiore quantità di calcio nella fase della crescita in quanto le ossa si stanno ancora sviluppando e nella vecchiaia in quanto è durante questo periodo che le ossa tendono ad essere molto più fragili e deboli.

Calcio: quali alimenti ne sono ricchi

alimenti calcioGeneralmente il calcio è contenuto principalmente all’interno di particolari alimenti che devono essere dunque assunti in quantità maggiori se si vuole avere un apporto giusto di questo minerale nell’organismo. Al primo posto ci sono senza dubbio i latticini, ovvero tutti i prodotti derivati dal latte.

Chi ha bisogno dunque di assumere molto calcio deve innanzitutto bere il latte e mangiare formaggi, yogurt e tutto ciò che viene prodotto con il latte. Ci sono però delle persone che per motivi di intolleranza oppure per motivi etici (come ad esempio i vegani) non possono consumare latticini.

Non c’è però da preoccuparsi perché fortunatamente ci sono altri alimenti che ne contengono una buona parte e che possono essere assunti tranquillamente da tutti.

Calcio: quali alimenti mangiare per poterlo assumere

Fortunatamente al mondo è possibile consumare una moltitudine di alimenti differenti che al loro interno contengono una buona parte di calcio.

Chi non può assumere latticini può dunque orientarsi verso le verdure a foglia verde, importantissime in un regime alimentare corretto.

Tra esse quelle in cui il calcio abbonda è senz’altro il cavolo riccio, il quale se consumato crudo può apportare all’incirca 135 milligrammi di calcio per ogni 100 grammi. Oltre a ciò questo tipo di verdura fa davvero bene al corpo e all’organismo in quanto al suo interno racchiude la provitamina A, la vitamina C e la vitamina K.

Per tale motivo esso viene considerato un alimento senza dubbio eccezionale in quanto è uno dei pochi a contenere tutte queste essenziali vitamine. Altre foglie a verdura verde che possono essere consumate per assumere una giusta quantità di calcio sono indubbiamente gli spinaci e le bietole.

Probabilmente esse non saranno molto gradite dai bambini: pertanto è consigliabile cucinarle in modo divertente e fantasioso, per camuffare il sapore e renderle più gradevoli. Anche la frutta secca rappresenta un altro grande alleato per chi vuole introdurre più calcio nella propria dieta.

Mandorle, noci, nocciole: chi più ne ha più ne metta. In particolare le mandorle sono molte consigliate anche a chi pratica una costante e frequente attività fisica in quanto riescono ad allontanare i morsi della fame e conferiscono molta energia. Esse al loro interno hanno 26 milligrammi di calcio per circa 100 grammi.

Inoltre contengono manganese, magnesio, vitamina E e vitamina B2. Se si è spesso soliti consumare erbe aromatiche per arricchire i propri piatti bisogna sicuramente sapere che anch’esse hanno una certa quantità di calcio al loro interno anche se non può considerarsi soddisfacente rispetto al fabbisogno quotidiano dell’uomo.

Tra le erbe maggiormente ricche di questo prezioso minerale vi è il basilico, il timo, la menta, la salvia, l’origano e l’aneto. Anche alcuni tipi di carne e alcuni tipi di pesce contengono al loro interno una buona quantità di calcio come ad esempio i gamberi (110 milligrammi per 100 grammi), le ostriche (186 milligrammi per 100 grammi), i calamari (144 milligrammi per 100 grammi), le acciughe (148 milligrammi per 100 grammi), il caviale (276 milligrammi per 100 grammi) e i polipi (144 milligrammi per 100 grammi).

Autore dell'articolo: Stefy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *